SEI IN > VIVERE COMACCHIO > CRONACA
articolo

Sequestrate oltre tre tonnellate di vongole privi di tracciabilità

1' di lettura
12

Prosegue intensa l’attività di vigilanza da parte dei militari del Reparto Operativo Aeronavale di Rimini, in materia di polizia ittica finalizzata ai connessi aspetti di carattere fiscale e sanitario.

Nei giorni scorsi, durante l’attività di vigilanza costiera, una pattuglia della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Marina di Ravenna ha individuato un furgone, di targa portoghese, intento a scaricare molluschi bivalvi all’interno di una cooperativa di pesca in località Lido degli Estensi in provincia di Ferrara.

A bordo dell’automezzo i militari rinvenivano e sequestravano circa tremiladuecento chili di vongole veraci destinate alla commercializzazione in territorio nazionale e risultate, all’esito degli accertamenti esperiti, prive della necessaria etichettatura idonea ad identificare il prodotto e tracciarne la provenienza.

Inoltre, l’importazione dei molluschi bivalvi era stata effettuata senza la preventiva segnalazione di arrivo e registrazione dell’operatore commerciale destinatario del prodotto, all’Ufficio Veterinario per gli Adempimenti Comunitari (UVAC) competente per territorio.

Un campione di quanto sequestrato verrà analizzato per verificare eventuali contaminazioni chimico batteriologiche, mentre il grosso quantitativo di vongole è stato avviato alla distruzione.

Al responsabile della cooperativa di pesca è stata applicata una sanzione amministrativa di più di duemila euro.

La vendita del prodotto ittico, privo di qualsiasi identificazione di origine, avrebbe garantito ai potenziali acquirenti introiti per circa sessantamila euro.

I finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Rimini, in cui è inquadrato il Reparto operante, mantengono costantemente elevata l’attenzione nei confronti del fenomeno della commercializzazione illecita di prodotti ittici, potenzialmente foriera di introiti “in nero” e di ripercussioni sulla salute degli ignari consumatori.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Comacchio.
Per Telegram cercare il canale @viverecomacchio o cliccare su https://t.me/viverecomacchio
È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecomacchio/




Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2024 alle 08:41 sul giornale del 20 marzo 2024 - 12 letture






qrcode