SEI IN > VIVERE COMACCHIO > SPORT
articolo

Serie A, l'inizio della diciottesima giornata tra Santo Stefano e Capodanno

5' di lettura
34

calcio

Tra il 26 e il 31 dicembre, cadendo di domenica, si è presentata un'opportunità di diverse giornate ricche di partite. Il club ha deliberato di organizzare gli incontri per venerdì 29 e sabato 30 dicembre. Al momento della scrittura, sono già stati disputati gli incontri Napoli-Monza e Fiorentina-Torino; ecco il resoconto delle prime due partite. Nel frattempo, si stava svolgendo anche il match Genoa-Inter, che ha visto entrambe le squadre segnare un gol fino al sessantesimo minuto.

Al settantesimo minuto, la Lazio si trovava in svantaggio di un gol contro il Frosinone. È evidente che, come già sottolineato in precedenza, anche le squadre considerate forti e favorite nei pronostici (qui info sui bonus online: "casino bonus senza deposito ") non possono mai dare nulla per scontato. Questi incontri hanno confermato la natura imprevedibile dello sport, dimostrando come anche le partite che sembrano in bilico possano ribaltarsi improvvisamente, sottolineando l'importanza della determinazione e della perseveranza in ogni evento sportivo.

Napoli Monza: prima partita nell'elenco

Il Napoli giocava in casa, ha davanti la Roma che domani incontrerà la Juventus ed è tallonata anche dall'Atalanta oltre che dal Napoli. Il Monza invece, si trova all'undicesimo posto della classifica tra il Lecce il Torino. Zero goal per entrambe le squadre. Il Napoli ha giocato con schema 4-3-3, Meret in porta. La difesa a 4 composta da Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus e Rui. Anguissa, Lobotka e Zielinski in centrocampo. Zerbin, Raspadori e Kvarat. in attacco. Qualche cambio durante la partita. Il Monza ha giocato schema 3-4-2-1 con Di Gregorio in porta. Caldirola, Gagliardini e D'Ambrosio nella difesa. Ciurria, Pessina, Akpa Akrpo e Pedro Pereira al centro. Dany Mota, Carboni e Colomba in attacco. Durante la partita Mazzari ha richiamato alcuni suoi giocatori per il fallo, critiche nei confronti del Napoli, anche se le statistiche lo premiano in alcuni numeri e percentuali. Il Napoli ha avuto dei momenti in questa partita ma lo zero a zero non soddisfa tifosi e non tifosi, lo si legge anche nelle parole dell'allenatore del Monza, intervista su tuttonapoli.net: "Dopo la passata stagione tutti i napoletani sono dispiaciuti di quest'annata anche sfortunata. Oggi il Napoli aveva tante assenze. Dispiace un po', ma sono sicuro che società e allenatore stanno cercando il modo per venirmi fuori".

Fiorentina Torino: uno a zero per i viola

ACF Fiorentina, commenta la partita giocata su X: Sprin di Parisi, coast to coast che frutta un angolo, partita ricca di capovolgimenti. E il Toro risponde: Lazaro libera il dentro da dentro l'area, Terracciano si distende e para, colpo di testa di duvan respinto da Terracciano. E così si può leggere la cronaca direttamente dai profili social dei due club che si sono impegnati in una partita dinamica, ricca di sorprese. Il punto della vittoria viola arriva all'83 minuto con Luca Ranieri, tra l'altro un colpo di testa ben tirato e su assist di Kayode. Il Torino viene descritta in campo come club propositivo, la Fiorentina aveva le redini in mano, gli uomini di Juric gli rispondono. Vediamo le formazioni.

Viola contro Toro, chi ha giocato

La Fiorentina al Franchi ha schierato i suoi giocatori con schema 4-2-3-1. Terracciano in porta, Kadoye in difesa laterale, accanto Milenkovic e Ranieri, l'altra fascia a Biraghi. Al centro Arthur e Duncan. Attacco di Ikoné, Bonaventura, Houame e Beltran. Anche il Torino si schiera con 3-4-2-1, Milinkovic Savic in porta. Difesa a tre con Rodriguez R, Buongiorno e Tameze. In centro: Lazaro, Ilic, Ricci, Bellanova. In attacco: Pellegrini, Vlasic, Zapata. Statistiche superiori per i viola ma non di molto, a livello tecnico il Torino ha affrontato bene la Fiorentina. Da questa prima parte della diciottesima giornata, la Fiorentina ottiene il quarto posto dietro al Milan e alla Juventus che giocheranno domani. Il torino invece è la decimo posto, si trova in una zona della classifica movimentata, l'Atalanta che si trova danvanti giocherà domani, intanto la Lazio ottiene due goal su uno contro il Frosinone, passa in vantaggio.

Luca Ranieri, primo goal segnato della diciottesima giornata

Luca Ranieri, nato a La Spezia il 23 aprile 1999, difensore della Fiorentina, ha segnato il gol decisivo all'83º minuto nella partita contro il Torino. Iniziando come terzino sinistro nelle giovanili viola, ha mostrato una crescente versatilità adattandosi al ruolo di difensore centrale, dimostrando abilità negli inserimenti sulla fascia e doti tecniche. Precedentemente in prestito al Foggia, ha guadagnato fiducia nonostante la difficile stagione della squadra, totalizzando 29 presenze. Il suo rientro a Firenze nel 2019 ha segnato il debutto in Serie A, confermando poi la sua presenza con presenze anche in altre squadre come Ascoli, SPAL e Salernitana. Il suo ruolo in Viola è stato confermato nella stagione successiva sotto la guida di Vincenzo Italiano, ottenendo spazio sia in campionato che nelle competizioni europee. Nelle rappresentative giovanili italiane, ha avuto un percorso significativo, giocando in diverse categorie e partecipando anche al Mondiale Under-20 del 2019 in Polonia. La sua rete contro il Torino rappresenta un momento emblematico nella sua carriera, confermando il suo valore crescente all'interno del panorama calcistico italiano.



calcio

Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2023 alle 20:44 sul giornale del 27 dicembre 2023 - 34 letture



qrcode