Aperto il centro vaccinale alla Cittadella dello Sport

2' di lettura 24/05/2021 - È stato inaugurato lunedì mattina, il nuovo punto vaccinale anti-Covid alla Cittadella dello Sport di Comacchio. Aperto il centro vaccinale alla Cittadella dello Sport di Comacchio Il centro allestito su due livelli – checkpoint, accettazione e sala d’attesa al piano terra; aree per l’inoculazione del vaccino e per l’attesa post-iniezione al primo piano, collegati da un ascensore per persone con disabilità - entrerà a pieno regime nel giro di pochi giorni con l’attivazione di tutti e tre i box vaccinali per una capacità di circa 400 somministrazioni al giorno.

Nella sede di vaccinazione, in funzione tutti i giorni dalle 8 alle 20, c’è anche la possibilità di attivare la fascia oraria serale – su modello dell’hub di Ferrara Fiere – anche per rispondere alle esigenze del piano vaccinale rivolto agli operatori turistici in una posizione strategica per il comparto del turismo balneare.

Presenti all’apertura la direttrice generale dell’Azienda USL Monica Calamai, il sindaco di Comacchio Pierluigi Negri e la vice Maura Tomasi, il direttore sanitario AUSL Emanuele Ciotti, la coordinatrice della Direzione Infermieristica Marika Colombi, il responsabile del Servizio Comune Tecnico e Patrimonio dell’Ausl Ferrara Giovanni Peressotti.

“Questa nuova struttura permette di arricchire la nostra rete dei punti vaccinali e migliorare il servizio di prossimità alla popolazione” annuncia la dg Calamai che, “proporzionalmente al numero di dosi che ci arriveranno”, punta ad ampliare la campagna vaccinale: “Nella precedente postazione alla Casa della Salute erano presenti limiti strutturali che ci consentivano di avere una sola postazione attiva al pomeriggio, mentre negli ampi spazi e moderni del Palazzetto dello Sport sarà possibile somministrare un vaccino ogni sette minuti. Con la possibilità di aprire la sera quando verrà sciolto il nodo su operatori turistici e persone in vacanza”.

“Ringrazio sentitamente le direzioni e i settori tecnici di Azienda USL e Comune di Comacchio che hanno lavorato indefessamente per realizzare in tempi brevi questo centro ben organizzato” dichiara il sindaco Negri, che si dice “molto grato e soddisfatto del risultato”. “La squadra ha vinto” conferma la vice Tomasi.

Anche grazie al prezioso aiuto offerto dal mondo del volontariato: i soci del Lions Club di Comacchio insieme ad altre associazioni del territorio quali Protezione Civile, Agesci, ACTI, AVIS e Al Batal hanno formato un gruppo spontaneo per offrire il proprio contributo a livello logistico. A disposizione una cinquantina di volontari che successivamente verranno impiegati in compiti amministrativi a supporto del personale AUSL, composto a pieno regime da sei medici, sei infermieri e quattro amministrativi al giorno.

In partenza in collaborazione con AMI e Tper anche il servizio di trasporto pubblico con l’inserimento di due nuove fermate taxibus sulla linea 632 che serviranno l’hub vaccinale al Palazzetto dello Sport, di fronte allo stadio, in viale Margherita, area Raibosola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2021 alle 21:45 sul giornale del 25 maggio 2021 - 100 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ferrara, comunicato stampa, Ausl di Ferrara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4mM





logoEV